Browsing Category

Viaggi

Pensieri, Viaggi

Dopo la tempesta

2 novembre 2018

Due giorni fa ho guardato per ore il tg di antenna3… l’unico che si stava occupando degli eventi in tempo reale, anche se paralva solo della pianura. Vento di scirocco, fortissimo, bloccava l’entrata in mare di alcuni dei nostri fiumi, gonfiati da piogge smodate in montagna. Scenario già visto e allarme meteo annunciata. La paura era quella di trovarsi la casa allagata. Paura che avevo già avuto nel 2010 quando per un fortuito caso mi ero trovato a vivere dalla parte fortunata del fiume, che invece ha rotto dall’altra parte. I danni, già accaduti in passato, potevamo solo immaginarli. Perché questa volta, subdoli, sono stati pure peggio del 2010.

Nella bassa pianura padana, siamo stati miracolati tra una Venezia allagata e le dolomiti letteralmente spazzate. Solo che a Venezia i disagi sono gestibili dai locali e per i turisti si tratta di un gioco. Sulle Dolomiti invece… bah… chissà se mai si potrà ripristinare.

Le strade si rifanno, le case si aggiustano, la corrente torna… ma le foreste… le foreste quelle prima di 20 anni non se ne riparla. E i piccoli paesi, i resilienti che facevano belli i nostri weekend, che ci accoglievano nelle nostre passeggiate o sciate… cavolo quelli sono a rischio estinzione. Senza alberi ne sarà compromesso il clima, ne saranno compromessi i suoni, la luce… senza alberi dico… intanto gli alberi sono la, per terra a marcire. Prima di essere senza alberi, bisogna raccoglierli e portarli via. chissà quanto tempo servirà!
Asiago dove vado spesso, le Melette che pure stavano riaprendo gli impianti sciistici, Valformica con la sua oasi di freschezza in estate, la piana della Marcesina… passata l’emergenza, chissà se saranno riconoscibili. Su qualche giornale qualcuno ha detto che è peggio della guerra… che quest’anno è rievocata nel suo centenario… qualcuno azzarda cifre… ho letto di 300mila alberi caduti… ma dopo ogni curva, su strade bloccate da alberi, si apre un nuovo versante devastato… la conta è destinata a salire.

Un Rocca Pietore senza corrente, telefoni, da ormai 5 giorni. Paradossalmente manca anche l’acqua. I serra di Sottoguda che avevo percorso con gli sci con una fiaccola in mano… la strada sembrea nemmeno esserci più.

Ad Alleghe dove vado d’inverno a sciare… all’ingresso dell’impianto, vicino al lago non ci sono più alberi!! Un amica strettamente legata alle dolomiti e all’Agordino ha aperto una sottoscrizione per raccogliere qualcosa per fornire un piccolo aiuto… in queste occasioni tutto è niente, ma c’è bisogno di ogni piccola cosa… se volete il link è questo

Ma da lontano… un aiuto concreto è difficile da fornire… prima di “FARE” qualcosa c’è da pulire, ma non sarà di certo veloce. poi arriverà la neve a coprire… e in primavera si apriranno di nuovo le ferite sepolte.

Un po’ di foto… quelle di un Veneto desideroso di autonomia e di cui i media nazionali parlano a denti stretti.

Eventi, Musica, Viaggi

Street Parade!

26 agosto 2016

Questo post ha il punto esclamativo a differenza di quello precedente che aveva il punto di domanda!

Sveglia alle 3 di sabato mattina. Alle 4 meno 5 sono sotto casa di Marco per caricare il frigo con le birre. Alle 4 son sotto casa di Matteo che già ci aspetta fuori e ha tutto (fuorchè la carta d’identità).

Zurigo non è esattamente vicina… ma la mattinata è fresca e si viaggia bene… riusciamo a fare solo una pausa colazione e poi via dritti.

Arriviamo in albergo alle 10:30… perfetti!

Buttiamo la macchina nel parcheggio più caro d’europa, facciamo il check-in nel nostro albergo/supermercato, travasiamo le birrette dal frigo agli zaini e si parte a piedi.

Giornata senza una nuvola!

La street parade è una cosa che non saprei bene classificare… Quel milione di persone che c’è non ci va per la musica, non per vedere gente strana, non per vedere quella strepitosa mole di tette e culi, non per la dggrooga che pure girava abbondante… Ci va per tutto questo insieme e per il fatto che una città che accoglie 1 milione di persone che nello stesso giorno arrivano, festeggiano e tornano è una città con una grande amministrazione, una mente aperta e un futuro radioso… di per se questo è già il più grande degli eventi ed essere la in quel momento te ne fa sentire un po’ parte, o perlomeno ti fa vedere che cose grandiose sono possibili… basta volerle.

Foto ne ho fatte poche… metto quella che si trova nel sito ufficiale dell’evento, che spiega bene come sono andate le cose!

street parade 2016

Musica, Viaggi

Street parade?

10 agosto 2016

Dura la vita del papà: ferie trascorse a casa, giri in giornata passati a caricare e scaricare la macchina di passeggini, seggiolini isofix e pannolini… e allora rivincita di un giorno: street parade a Zurigo! che in se non è che sia sta gran cosa, ma a 35 anni, partire di notte e farsi 6 ore di macchina per andare ad un festino techno in svizzera in compagnia di due amici mi fa tanto CCCiovane!

Qualche anno fa ci ero già stato, ma non so perchè sentivo che sarebbe stata l’ultima volta… e invece sabato si replica!
Update a seguire lunedi!

Viaggi

Malta

2 giugno 2015

Un litro di benzina costa ormai 1,70 euro… per farci una quindicina scarsa di chilometri.
Un biglietto della SITA per fare gli stessi 15 chilometri costa 2,30 euro.
Andare da Padova a Venezia, che sono circa 30 chilometri, costa tra autostrada e benzina circa 8 euro (trascurando che a Padova la macchina la puoi far sostare a 1 euro/ora e a Venezia per 25 euro/giorno)
Andare da Bologna a Malta con un volo preso per sbaglio in uno scatto di impulsività, costa 19 euro…
Ovvio… non fa una piega, giusto?!?!?
Quando si dice “ho speso meno che a stare a casa”… ecco… esattamente quello… perché se domenica scorsa mi veniva invece voglia di andare alla fiera del Bagigio a un cazzo di paese qui intorno, sicuramente spendevo più di 19 euro!
L’ho tirata lunga per dire che domenica mattina ero a Malta!

Ryanair impeccabile, asfissiante con i suoi gratta e vinci, profumi, panini, fritti misti, superalcolici, donazioni, navette per il centro, taxi, auto a noleggio, si è comunque dimostrata ottima anche questa volta.
Ore 11 ero con Enrica a Silema!
Malta me la immaginavo, chissà poi perché, grande come… chennesò… Mykonos! Stavo sbagliando di un po’… solo sorvolandola mi è parso chiaro che girarla anche solo in parte sarebbe stato impossibile; Tenendo conto del poco tempo a disposizione e del fatto che la si guida a sinistra (e che quindi non mi sarei sbattuto a provare a guidare nemmeno una bicicletta), ci siamo serenamente rassegnati all’idea di cazzeggiare dove eravamo.
Caldino, sole e vento… Ottimo!!! La domenica abbiamo girato scialli La Valletta, il lunedì siamo andati con un barchino alla Blu Lagoon di Comino (l’isola li davanti): a Bologna pioveva, a Comino era… beh.. lo vedete dalle foto sopra!!!

Esticazzi… non sarei stato a casa nemmeno per mille sagre del Bagigio!!
L’unica sera abbiamo cenato nel ristorante con le porzioni più abbondanti di tutto l’emisfero boreale e camminatina digestiva, come i veci, per il lunghissimo lungomare (10 km?!?) tra Silema e Paceville (& back).

Martedì eravamo già a casa, giusto uno scampon per prendersi un po’ di quella estate che qui non c’è ancora, ma probabilmente in futuro ri-spenderò sti 19 euro per andare nuovamente a visitare con calma quest’isola… Molti teen, forse un po’ troppi considerando che le scuole non sono ancora finite, architettura un po’ trasandata e decisamente affollata, ma in certi posti la sensazione di tranquillità e vacanza che permea un po’ tutto, rende tollerabili anche cose altrimenti negative.

Sci, Viaggi

Un mese fa…

14 maggio 2015

Nemmeno un mese fa ci siamo goduti questa splendida giornata di sole a Solden…
Solo oggi mi ritrovo questi video (un pochino egocentrici…) sulla gopro… che spettacolo!!!

Eventi, Viaggi

Valencia

21 aprile 2015

Forse succede una volta nella vita… forse… perché potrebbe anche non succedere mai.
Il caso ci ha portato ad avere 3 amici della stessa compagnia che si sposano nel giro di 3 mesi, e allora, per agevolare le operazioni di addio ai rispettivi celibati, ben 12 persone si sono date appuntamento per un weekend lungo in quel di Valencia!
Un caloroso grazie a Fabietto che ha logisticamente reso possibile questo e che purtroppo, suo malgrado, è stato trattenuto a casa dall’influenza.
Un grazie pure agli sposi, che involontariamente ci hanno dato l’occasione per fare questa pazzia.
Un grazie a tutti voi 12… perché alla nostra età essere in 12 a condividere queste esperienze è una fortuna immensa.

Non ho nemmeno una foto in cui siamo tutti quanti, al massimo siamo in 11… Rompo eccezionalmente la promessa di non mettere foto su internet per celebrare la sera in cui abbiamo cenato nel ristorante di Hello Kitty, con bebida illimitada, col Torero Pincito e i suoi due colleghi, prima di barcamenarci tra Radio City e la Bolseria… Gran serata ragazzi!!!

Sci, Viaggi

Solden

21 aprile 2015

Effettivamente per andare a sciare ad una certa distanza da casa ci vuole o un buon motivo o un buon accompagnatore… entrambe le cose si sono verificate lo scorso weekend in cui, per chiudere col botto la stagione sciistica, lo Skiclub Fossò ci ha portato sulle nevi di Solden! Dopo un inizio lento, con un viaggio abbastanza lungo e un pomeriggio sonnacchioso all’Aqua Dome, ci aspettavano gli ultimi due giorni di inverno… E se il primo dei due è stato un po’ coperto dalle nuvole, il secondo ha spaccato di brutto!!!
Neve fresca per la nevicata di venerdì notte, non una nuvola, temperatura ideale (forse non per la neve più a valle), sole da ustionarsi!!! Dal lato più alto del ghiacciaio poi, quello a cui si accede sci ai piedi da quella lunga galleria, una neve che nemmeno a febbraio!
Gran bel comprensorio, con alcune piste veramente piacevoli e un panorama bellissimo!
Poi l’ultimo pranzo prima di partire per il ritorno, seduti in maniche corte a prendere il sole quasi a 3000 metri… Difficile accettare di tornare a casa… difficile veramente.

Oggi qui in pianura erano 23 gradi… gli sci ancora buttati in garage faccio finta di ignorarli perché se li prendo sarà per metterli via fino alla prossima stagione… sigh*… Invece mi tengo stretto il ricordo di questa stupenda giornata ancora per un po’.

Musica, Viaggi

Surf + Ableton Live

28 marzo 2015

Surf? Mai montato su una tavola… Ableton? Nemmeno mai installato sul pc una versione cracckata
Predisposizione al cazzeggio? Come no… c’ho pure un master!!!
Allora dovrei, come molte altre persone, essere qualificato per una vacanza Hello-live!
Una settimana a Fuerteventura, in cui il tempo viene diviso tra lezioni di surf e lezioni di Ableton Live.
Non so esattamente come gli sia venuta sta idea di associare queste due cose, ma l’accoppiata sembra funzionare alla grande, visto che i posti, almeno per questa prima sessione, sono esauriti!
Sul sito c’è pure spiegato che, verosimilmente, unire l’attività di creazione di musica a una discreta attività fisica svagata come il surf, sia proficuo dal punto di vista musicale.
Il prezzo non pare nemmeno esagerato, tenendo conto che oltre alle lezioni c’è una specie di all-inclusive, trasporti, vitto, alloggio e festini (propedeutici all’utilizzo di Ableton).
Questa prima sessione avrà inizio tra pochi giorni… giuro non ci ho pensato solo perché avevo un altro impegno improrogabile (e di certo non meno fico)… ma mi sono iscritto alla newsletter per avere aggiornamenti sulle prossime date… Sia mai che divento un surfista abletonista, ah ah ah…

Sci, Viaggi

Passo San Pellegrino

23 marzo 2015
Cima Uomo - Passo San Pellegrino

Cima Uomo – Passo San Pellegrino

Ultima uscita della stagione al Passo San Pellegrino… giornata stupenda, qualche nuvola bassa e alla fine un sole da ustionarsi!!! Nel primo pomeriggio la neve risentiva un po’ della primavera che avanza… ma già domani chiamano ancora due o tre giorni di fiocchi…

Sono riuscito ad arrivare prima dell’apertura degli impianti e a farmi almeno 3 piste immacolate, senza alcuna traccia di precedenti passaggi!! Super!!!