Browsing Category

Videogiochi

Eventi, Video, Videogiochi

E3 2015

18 giugno 2015

Qualche anno fa l’E3 lo seguivo con molto più entusiasmo… Non c’entra il discorso “età”, non mi pare che il poco tempo da dedicare ai videogiochi possa giustificare un interesse “decadente”… la realtà è che, videogiocando assiduamente da oltre 20 anni, praticamente le ho viste tutte… e in un industria che preferisce puntare su grafica iper-realistica piuttosto che su storie verosimili e coinvolgenti, di vedere un nuovo Halo, un nuovo Uncharted, un nuovo Starfox… beh ecco… non me ne frega più una mazza.
Si è vero… Fallout 4 lo prenderò lo stesso; il prossimo Zelda (grande assente a questo e3) pure, come giocherò anche al nuovo Need for Speed… ma qui si parla di affetto più che di interesse… forse neanche di affetto, ma di abitudine.
Eppure qualche cosa che ancora solletica la mia fantasia l’ho trovata anche quest’anno…

Sembra sia sulla strada giusta per essere completato The Last Guardian… seguito spirituale di Ico e Shadow of the Colossus, questo rappresenta IL gioco per cui acquisterò la Playstation 4. Questo l’ho detto anche nel 2009 penso (quando ancora si sperava potesse uscire su ps3), ma per ora continuo a tenermi i soldi in saccoccia nel caso dovesse essere rimandato per altri 2-4-10 anni!


Project Zero – Maiden of Black Water: Sempre la solita IRRESISTIBILE menata. Survival horror con donnine giapponesi rigorosamente disarmate = PREORDINATO!


Decisamente rabbrividente anche Until Dawn… siamo più sul filone dei film interattivi più che dei videogiochi, ma chiudiamo un occhio e godiamoci questo titolo che pare essere caruccio!

La tecnologia dietro i visori Project Morpheus/Oculus Rift è ormai quasi pronta e presto saremo pronti per incastrarci dentro allo scenario proposto nel libro Ready Player One di Ernest Cline. Ad ogni modo per ora si è pensato solo di applicare questi visori ai videogiochi tradizionali, di fatto, umiliando una nuova tecnologia… un piccolo tentativo di scostarsi da questo approccio è Summer Lesson, che guardando il trailer sembra una cosa da maniaci, ma magari potrebbe portare qualche buona idea a qualche sviluppatore.


Circa Nintendo… stendiamo un velo pietoso che è meglio, anche se Fire Emblem continua a spaccare!

Videogiochi

Shenmue 3

18 giugno 2015

E3 2015… presentata ufficialmente la campagna Kickstarter (già completata con successo) per, rullo di tamburi… SHENMUE 3!!!
Non saprei, ad oggi, spiegare a parole cosa avessero di speciale i primi due episodi della serie… non saprei spiegare ad un ragazzo cresciuto con una ps4 cosa ci fosse di magico nel Dreamcast o nella prima Xbox (dove ho giocato il secondo episodio)… Non saprei motivare che uno dei pochi cd originali che ho a casa è proprio la colonna sonora di questo gioco… eppure questa serie è una di quelle che mi è rimaste nel cuore e accettare di doverla lasciare incompleta (come sembrava fino a ieri) era motivo di grande tristezza (che problemi che mi faccio, vero?).
Il gioco per ora è stato solo “finanziato”… cioè si stima che per il 2017 dovrebbe uscire una versione PC/PS4… Non si può far altro che sperare… Se avete qualche soldo da buttare, potete finanziare anche voi.
VI lascio un orripilante trailer di Shenmue II, alla mirabolante risoluzione di 240p

Gadget, Videogiochi

Club Nintendo

28 marzo 2015
A Link Between Worlds OST

A Link Between Worlds OST

Club Nintendo me lo ricordo quando ancora faceva il giornale cartaceo… mi ero iscritto ai tempi del NES, ricordo che avevo circa 15 giornaletti di una cinquantina di pagine ognuno.
Erano gratuiti, periodicamente te li spediva a casa Nintendo… Il numero che ho sfogliato maggiormente era quello che conteneva tutte le combinazioni di quel minigioco in stile Memory presente in Super Mario Bros 3… era un po’ barare, ma barare usando il giornale del club Nintendo era etico e morale!
Poi il giornale è sparito poco dopo il lancio del Super Nes… anche club Nintendo è stato latitante per anni e circa nell’era Gamecube è tornato, questa volta virtuale… non dava più giornali, ma qualche gadget a chi comperava i giochi… Anzi, chi comprava giochi poteva registrarli e ottenere in cambio una specie di valuta Nintendo (stelle) che poteva poi scambiare per qualche piccolo premio. Il costo, in stelle, di questi premi è sempre stato esorbitante, inarrivabile… tipo il joystick dorato di Mario veniva scambiato per 10.000 stelle… cioè uno per averlo doveva avere comperato 40 giochi!!! Manco c’erano 40 giochi del Gamecube!!!! Continue Reading…