Pensieri

Ford C-Max… impressioni d’uso dopo 2 anni

1 settembre 2018

Finora ho guidato in modo abbastanza intenso, tra macchine di famiglia e morosa, 7 macchine. Per la precisione
1 Seat Ibiza
1 Honda Accord
2 VW Polo
1 Audi A4 Avant
1 Lancia Musa
1 Ford C-Max attualmente in uso.
Occasionalmente una C3 Pluriel e una Subaru Forester su cui però ho fatto ben poca strada.
Ognuna con pregi e difetti… ma mai mi era mai capitato di incazzarmi con una macchina per errori e difetti grossolani come con quelli riscontrati sulla mia attuale Cmax, fortunatamente a noleggio e che lascerò al più presto.

Cosa non va??

  1. Problema notato il giorno dell’acquisto, ma rilevato come non problema da Ford: Il foro per l’inserimento della vite/valvola GPL è troppo vicino al foro di entrata della benzina. All’atto di inserire la vite GPL, o la si forza o non si avvita. Alla ford mi hanno detto “forzala un po”.
  2. La parte multimediale/navigatore fa cagare il cazzo: passare da Radio a Cd richiede la pressione del tasto “source” 7-8 volte, in cui si cicla rispettivamente tra 1)line in (a cui non ho collegato nulla), 2) iphone (che si collega automaticamente alla macchina per via del vivavoce, ma su cui non ho musica, quindi inutile), 3-4) ben due radio AM che, in italia, praticamente non sono usate. 5) il numero 5 sarebbe il canale voluto, ma l’estrema latenza del tasto source porta tuttavia ad una attesa di circa 1 – lunghiiiiiissimo – secondo tra la pressione del tasto e il cambio di sorgente e in questo tempo si ha il dubbio se il cambio sia avvenuto o meno… morale della favola, spesso si preme Source 1 volta di troppo e bisogna ciclare due volte per passare da Radio a Cd.
    L’alternativa di passare da Radio a CD tramite touchscreen è vivamente sconsigliata, poiché la dimensione del tasto e la sua posizione su uno schermo touch scadente porta verosimilmente a mancarlo clamorosamente o a dover togliere lo sguardo dalla strada per premerlo 3-4 volte prima di avere l’effetto desiderato. Ah.. ci sono i comandi sul voltante, ma non c’è il tasto “source”. Il comando vocale è così controintuitivo che lo considero una non opzione: Bisogna premerlo tre volte e dare 3 comandi vocali improbabili: Tasto comando vocale e pronunciare “multimedia”. Tasto comando vocale e pronunciare “Seleziona sorgente”. Tasto comando vocale e pronunciare “CD”.
  3. Il telefono va configurato per connettersi automaticamente ed essere usato come vivavoce. Una volta che il telefono si connette, non emette più suoni. Se arriva una chiamata viene gestita dalla macchina, ma se arriva un sms, un whatsapp, una notifica di qualsiasi altra app… niente. Nessun suono. Questo potrebbe esser giustificato dal fatto di evitare distrazioni alla guida… peccato che sparisca l’audio anche dei messaggi vocali di whatsapp, le indicazioni vocali del navigatore del telefono e, udite udite, questo avviene anche se siete un passeggero che ha connesso il telefono alla macchina solo per condividere un po’ di musica. Pessimo.
  4. Nel normale utilizzo quotidiano
    – è comparsa una grande plastica sotto il sedile guidatore… mi rivolgerò all’assistenza per capire da dove si sia staccata perché non ne ho trovato l’origine.
    – Si è staccata, ed è troppo lasca per riattaccarla, una plastica che copre una presa poco sotto il volante ad altezza ginocchia. La riattacco settimanalmente per sentirmela girare tra i piedi pochi minuti dopo.
    – Sotto la porta passeggero, praticamente inutilizzata, la guarnizione isolante si è staccata totalmente e le poche volte che apro quella porta, nel richiuderla vedo la guarnizione pizzicata fuori dalla macchina.
    – La cappelliera è fissata, per alzarsi con l’apertura del baule, con i soliti due pioli, che sulle altre macchine mai hanno dato problemi, qui invece si staccano anche durante la marcia. Cioè, sistemo la cappelliera prima di un viaggio e la trovo già staccata alla riapertura del baule.
    – Se i passeggeri posteriori dimenticano la luce accesa e ce ne si accorge quando si chiude la macchina non c’è modo di aprire in velocità la macchina, spegnere le luce e richiudere la macchina: succede che la luce posteriore è divisa in due parti con rispettivo pulsante e quando riapri la macchina con la chiave non sai quale dei due bottoni è stato premuto perché entrambi si illuminano come previsto all’apertura della macchina. Se li premi entrambi, ne spegni uno e accendi l’altro, ma non c’è modo di vederlo perché il timer della luce legato alla apertura della macchina le tiene entrambe accese. Allo scadere del lunghissimo timer hai ancora 1 luce accesa e non si sa se è scaduto il timer o se sia la luce accesa da prima. Morale della favola si fa prima a montare in macchina, accenderla (in modo da far spegnere tutte le luci interne automatiche), spegnere col bottone la luce rimasta accesa, spegnere la macchina, chiuderla. Semplicemente assurdo.

La macchina non va male. Ma è semplicemente anonima… il che la renderebbe una macchina discreta se non fosse per tutte queste pataccate che me la fanno odiare!

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply